La radiofrequenza aiuta a combattere la cellulite?

La Radiofrequenza in campo estetico si è dimostrata utile come trattamento alternativo alla chirurgia estetica per il ringiovanimento cutaneo e gli inestetismi di viso e corpo. In questo articolo ti spiegherò in cosa consiste la Radiofrequenza e come ti può essere d’aiuto, se il tuo obiettivo è ottenere un aspetto più giovane.

4/15/2022
Fisio Estetica
Federica Chiarion

Radiofrequenza estetica anticellulite

Negli ultimi dieci anni la Medicina Estetica si è preoccupata di trattare segni di invecchiamento cutaneo in maniera meno invasiva ma allo stesso modo efficace e sicura.

La Radiofrequenza estetica si è dimostrata un solido alleato, tra i metodi non invasivi, per trattare inestetismi come cellulite, rughe e lassità cutanee.

La radiofrequenza è in grado di produrre delle modifiche nel tessuto senza stimoli invasivi per la pelle

Cos’è la Radiofrequenza?

La Radiofrequenza è una metodica di trattamento non invasiva che contrasta i segni dell’invecchiamento cutaneo sia causato dall’età che dalla luce solare per ottenere un miglioramento della struttura, della consistenza e quindi della qualità della pelle di viso e corpo.

Questo strumento utilizza energia elettrica oscillante per stimolare il metabolismo cellulare e il movimento tra le molecole con conseguente produzione di calore all’interno degli strati della tua pelle.

Il calore prodotto entra in contatto con acqua e cellule adipose nel derma e negli strati sottocutanei producendo delle modificazioni nella struttura del tessuto cutaneo. 

Queste modifiche permettono di rimodellare il tessuto migliorandone la consistenza e l’aspetto.

Cos’è la Tecarterapia?

La Tecarterapia, nota come Tecar o Trasferimento di Energia Elettrica Capacitivo-Resistiva, è un elettromedicale utilizzato in ambito fisioterapico per trattare principalmente processi infiammatori o difficoltà di circolazione, dovute spesso a traumi o patologie del sistema muscolo-scheletrico.

Il principio che sta alla base del funzionamento di questo elettromedicale è la radiofrequenza, ecco perché spesso questi due termini sono utilizzati come sinonimi.

In campo Fisio-estetico però è più comunemente utilizzato il termine radiofrequenza per cui anche in questo articolo lo utilizzeremo.

Come agisce la radiofrequenza sulla cellulite e sull’adiposità localizzata? 

La radiofrequenza come abbiamo detto sfrutta energia elettrica che attraverso manipoli applicati direttamente sulla cute viene trasferita ai tessuti obiettivo del trattamento.

In ambito Fisio-estetico il tessuto obiettivo è la pelle (ecco perchè viene definita anche FisioDermica) con i suoi tre strati principali: 

  • Epidermide
  • Derma 
  • Tessuto sottocutaneo
La radiofrequenza stimola tutti e tre gli strati della cute

Come funziona la radiofrequenza?

L’energia emessa dalla radiofrequenza nella pelle stimola la produzione di calore con differenti effetti.

Gli effetti biologici sono:

  • aumenta la temperatura di molecole di acqua nei tessuti
  • riscalda in maniera selettiva grandi volumi di tessuto adiposo sottocutaneo
  • stimola la formazione di nuove fibre collagene

Il calore in primo luogo stimola la degenerazione delle cellule adipose con un processo denominato lipolisi, nel quale le cellule di grasso si svuotano del loro contenuto riversandolo nell’ambiente extracellulare e riducono le proprie dimensioni fino ad appiattirsi. Una volta ridotte le proprie dimensioni la cellula va incontro a degenerazione e morte.

Il liquido extracellulare al momento composto da acqua e contenuto della cellula di grasso, grazie allo stimolo del microcircolo e del metabolismo, filtra le pareti dei vasi linfatici e venosi e viene portato via dalla circolazione.

In fine, nello strato di tessuto sottocutaneo ormai libero e sgonfio, il calore stimola la produzione di una proteina, detta proteina HSP47, fondamentale per innescare la formazione di nuove fibre collagene che andranno a conferire tono e struttura alla cute.

Quali sono i risultati in medicina estetica? 

Gli effetti in Medicina estetica sono molteplici.

In primis migliora la circolazione a livello del sistema venoso e linfatico  e il microcircolo tra gli strati della cute, riducendo le stasi e le sensazioni di pesantezza e affaticamento tipiche delle gambe in donne che soffrono di cellulite e difficoltà di circolazione.

In maniera maggiore riduce le adiposità localizzate distruggendo gli accumuli di grasso spesso presenti nella zona delle culotte de cheval, dei glutei o delle ginocchia per quanto riguarda gli arti inferiori, e nella zona delle maniglie dell’amore nell’addome.

Infine migliora la consistenza del tessuto grazie alla formazione di nuove fibre collagene, componenti fondamentali che danno struttura alla tua pelle.

Questo effetto dà risultati differenti in base alla zone dove si effettua il trattamento.

Quali zone si possono trattare con la Radiofrequenza? 

Il trattamento può essere svolto su:

  • viso e collo
  • adiposità localizzate delle culotte de cheval
  • glutei, cosce e polpacci
  • addome
  • braccia

Per quanto riguarda l’effetto tonificante ha manifestazioni diverse in base alla zona.

Gli effetti della radiofrequenza al viso

Sul viso il neocollagene ha lo scopo di contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo, sia di quello intrinseco dovuto al progredire del tempo e all’avanzare dell’età, sia di quello estrinseco dovuto ad agenti esterni come l’esposizione solare non filtrata da creme protettrici. 

La radiofrequenza estetica al viso conferirà:

- maggiore tensione alla pelle, 

- miglioramento dell’elasticità cutanea, 

- riduzione delle rughe, 

- aspetto più sodo del tessuto.

in altre parole permette il ringiovanimento cutaneo.

Grazie alla radiofrequenza viso possiamo ridurre le rughe, donare maggior elasticità alla pelle e migliorare la struttura della cute

Gli effetti della radiofrequenza su gambe, addome e braccia

Nelle altre zone l’inestetismo da trattare è principalmente un’infiammazione delle cellule presente nella pelle, la cosiddetta cellulite.

La cellulite è un’infiammazione dei tessuti che colpisce il derma e il tessuto sottocutaneo dove troviamo un accumulo di tessuto adiposo sotto forma di noduli di grasso e tossine. 

Il ruolo della radiofrequenza è quello di:

  • rimodellare intaccando gli adipociti (o cellule di grasso) 
  • rassodare il tessuto sottocutaneo riorientando le fibre collagene
  • aumentare la quantità di fibre elastiche e collagene del tessuto
  • tonificare il tessuto conferendo così un aspetto più omogeneo, liscio e compatto alla cute.
La radiofrequenza rimodella, rassoda e tonifica la pelle delle gambe e dell’addome

In cosa consiste una seduta di radiofrequenza?

Innanzitutto, come ogni terapia medica, ricorda di affidarti a professionisti specializzati nel trattamento di inestetismi della pelle e che valutino primariamente l’assenza di eventuali controindicazioni al trattamento, poiché la radiofrequenza viene svolta tramite apparecchiatura elettromedicale.

Nel nostro centro farai in sede di Prima Valutazione un incontro conoscitivo con la fisioterapista che valuterà la presenza o meno di controindicazioni al trattamento, raccoglierà un’anamnesi generale e potrai condividere con lei i tuoi obiettivi di trattamento e quali sono le zone e gli inestetismi da trattare.

Alla fine della visita la terapista ti farà una proposta di percorso, se per le tue problematiche vedrà nella radiofrequenza una strategia utile a farti raggiungere i tuoi obiettivi.

La fisioterapista ti proporrà, in base alla gravità dell’inestetismo da trattare, il numero di sedute a cui dovrai sottoporti e la frequenza settimanale dei trattamenti.

Solitamente i percorsi sono da 10 sedute o più con una frequenza che può andare da 1 a 2 volte a settimana, tutto in base alla gravità dell’inestetismo.

Come si svolge il trattamento?

Il trattamento consiste nell’uso di un elettromedicale che sfrutta la tecnologia della radiofrequenza sulla zona da trattare. 

La fisioterapista passa un manipolo sulla zona dell’inestetismo per un tempo dipendente dalla grandezza della zona da trattare. Il trattamento è completamente indolore, anzi il passaggio del manipolo crea una gradevole sensazione di calore sulla zona trattata.

Dopo la sedute potrebbero esserci degli effetti collaterali alla terapia come leggero edema post seduta o lieve gonfiore, visto che si stimola il ricircolo dei liquidi. 

E’ possibile che si formi qualche livido successivamente alla seduta se hai capillari fragili ma si riassorbe in poco tempo.

Inoltre è importante non solo sottoporsi al trattamento con macchinario ma imparare come gestire la propria problematica poiché sono fondamentali delle modifiche nelle abitudini giornaliere per ottenere risultati che si manterranno nel tempo.

La seduta di Radiofrequenza è completamente risolutiva?

La Radiofrequenza è un ottimo strumento ma come sai l’unione fa la forza.

Infatti per combattere al meglio gli inestetismi della pelle come la cellulite, il metodo più efficace è combinare diversi approcci al trattamento strumentale, come:

Se invece il vostro percorso ha come obiettivo ridurre i segni dell’invecchiamento è fondamentale:

  • proteggere la tua pelle dai danni che la radiazione solare induce alle cellule del viso con creme solari (protezione 30 o 50 meglio)
  • usare prodotti adatti al tuo tipo di pelle
  • mantenerti idratata bevendo molta acqua

Conclusioni sull'utilizzo della radiofrequenza per combattere la cellulite

Anche dai recenti studi è emerso come la radiofrequenza abbia molteplici effetti positivi in campo Fisio-Estetico, sia che tu voglia recuperare un aspetto giovanile riducendo le rughe e migliorando l’elasticità della pelle del tuo viso, sia che tu soffra di difficoltà di circolazione causata da un’infiammazione del tessuto cutaneo.

Importante però è non dimenticare che non esiste la bacchetta magica e che anche la tecnologia per quanto innovativa deve essere una delle armi nel tuo arsenale per combattere questi inestetismi.

Se sei disposta a metterti in gioco, su di noi puoi contare. Staremo al tuo fianco e ti supporteremo, metteremo a disposizione gli strumenti più innovativi e ti insegneremo le abitudini migliori per ottenere i risultati che tanto hai desiderato.

Non ti resta che contattarci e fissare la tua prima valutazione per conoscerci e risponderemo tutte le tue domande.

Il cambiamento dipende da te.

Bibliografia

Federica Chiarion

Sei interessato a questo servizio?

Scrivici o chiamaci per informazioni

Contattaci