Invecchiamento cutaneo: come prevenire la formazione delle rughe?

Quante di noi sono alla ricerca dell’elisir della giovinezza? Praticamente tutte! In questo articolo voglio aiutarti a prenderti cura della nostra pelle, in modo tale da ritardare la comparsa di quelle odiate rughe causate dall'invecchiamento cutaneo.

4/15/2022
Fisio Estetica
Federica Chiarion

Come prevenire la formazione delle rughe, semplicemente

Quante di noi sono alla ricerca dell’elisir della giovinezza? Praticamente tutte!

Quante di noi hanno già visto comparire sul loro viso una piccola ruga o una zampa di gallina più accentuata? Praticamente tutte!

Consoliamoci almeno a vicenda, siamo tutte sulla stessa barca!

Perché sì, la pozione magica in grado di donarci un viso sempre giovane e bello per l’eternità non esiste. Purtroppo tutte noi prima o poi dovremo fare i conti con l’invecchiamento cutaneo e con le odiate rughe: è inevitabile, è la natura (come si suol dire).

Infatti, l'invecchiamento cutaneo è un processo fisiologico, cioè del tutto normale e naturale, a cui la pelle va incontro a partire dai 25-30 anni circa.

Ma abbiamo ancora una speranza!

Possiamo intervenire e prenderci cura della nostra pelle, in modo tale da ritardare (si spera il più possibile) la comparsa di quelle odiate rughe agli angoli degli occhi e della bocca, quel codice a barre sopra le labbra, quella pelle cadente che perde di elasticità.

Quando la pelle inizia ad invecchiare appare da subito più secca e disidratata, spenta e poco elastica: dobbiamo iniziare ad agire su tutti quei fattori che la rendono così.

Quali sono le cause dell’invecchiamento cutaneo?

I fattori naturali che predispongono la pelle all’invecchiamento cutaneo sono: 

  • il tempo
  • la predisposizione genetica
  • i cambiamenti ormonali.

Ci sono, però, anche degli altri fattori esterni che favoriscono la corsa dell’invecchiamento: si possono anche definire fattori ambientali:

  • i raggi solari
  • l’inquinamento atmosferico
  • il fumo di sigaretta
  • uno stile di vita scorretto
  • l’alimentazione sregolata
  • una vita sedentaria
  • lo stress

Crono-aging: una corsa contro il tempo

Come abbiamo detto poco fa, il tempo è uno dei principali fattori naturali che predispone la pelle all’invecchiamento cutaneo.

L’effetto del passare del tempo sulla pelle del nostro viso è stato definito crono-aging.

Il crono-aging è quindi l’invecchiamento cronologico dell’individuo, fisiologico giorno dopo giorno, anno dopo anno, a partire dai 25-30 anni di età per tutto il resto della vita.

È già scritto nei geni di ogni persona, così determinato fin dalla nascita come testamento di mamma e papà. È un processo irreversibile che coinvolge l’intero organismo (comunque attendiamo sempre l’elisir della giovinezza)!

Con il passare del tempo il nostro corpo produce sempre meno ormoni, a favore dei radicali liberi, cioè delle sostanze di scarto. Bassi livelli di radicali liberi non sono pericolosi, anzi, possono aiutarci a proteggerci da germi e batteri; se sono invece in eccesso possono dare il via ad un processo degenerativo definito stress ossidativo, che a lungo andare danneggia le cellule.

Foto-aging: i raggi solari e le rughe del viso

Oltre ai fattori naturali, abbiamo prima elencato i principali fattori ambientali che non solo predispongono ma anche accelerano l’invecchiamento cutaneo. Il viso è la zona del nostro corpo maggiormente attaccata da questo invecchiamento precoce, proprio perchè è quella maggiormente esposta alla luce e all’aria.

Tra tutte, l’esposizione alla radiazione solare è la principale causa di invecchiamento precoce.

Oltre a causare disidratazione, i raggi del sole sono in grado di apportare gravi danni alle cellule del derma. Basti pensare che senza un’adeguata protezione applicata sulla cute del viso e del corpo, i raggi del sole possono anche portare alla neoformazione di tumori della pelle.

Nell’immagine i danni invisibili all’occhio umano che i raggi del sole possono provocare sulla pelle. (Fotografia di Pierre-Louis Ferrer)

Il fotografo Pierre-Louis Ferrer è riuscito a intrappolare in un’immagine gli effetti dei raggi UVA del sole invisibili all’occhio umano, grazie alla tecnica della radiografia ultravioletta.

Queste modificazione del tessuto cutaneo sono invisibili all’occhio umano poichè l’uomo può generalmente rilevare solamente le lunghezze d’onda della luce visibile (380-700 nanometri). Invece, la radiazione ultravioletta proveniente dai raggi UVA del sole si esprime tra i 400 e i 10 nanometri, per questo motivo i suoi segni sulla pelle non si possono vedere.

Il fotografo Pierre-Louis Ferrer, 31 anni, ha dichiarato al Daily Mail: “Ogni modello offre allo spettatore una visione intima del proprio essere, che non riesce nemmeno a percepire da solo. Questo rapporto di intimità e fiducia è l’opposto della nostra società in cui selfie e social network proiettano una visione idilliaca delle nostre vite. Sono affascinato dalla possibilità di vedere oltre il visibile. Volevo creare una serie di ritratti in UV per offrire un modo più sensibile di vedere le persone“.

L’inquinamento e il fumo di sigaretta

Un’altro fattore che determina l’invecchiamento precoce è il fumo.

Il fumo derivante dall’inquinamento o dalle sigarette ha un effetto immediato sulla pelle del viso, che appare subito spenta e poco elastica. Favorisce la formazione di radicali liberi e riduce l’attività della vitamina E e C, che hanno effetto antiossidante. In questo modo impediscono e rallentano la corretta ossigenazione della cute.

Quali sono gli effetti e i segni dell’invecchiamento cutaneo sulla nostra pelle?

Gli effetti dell’invecchiamento cutaneo sulla pelle, generato da uno stress ossidativo per l’eccessiva presenza di radicali liberi sono:

  • rallentamento del turn-over cellulare
  • disidratazione e secchezza cutanea
  • diminuzione dei melanociti, con aumento delle macchie cutanee
  • ipercheratosi
  • riduzione della produzione di collagene, con perdita di elasticità
  • difficoltà del microcircolo, con ridotto apporto di nutrienti
  • riduzione della produzione di acido ialuronico, con perdita di luminosità e idratazione
  • riduzione del fisiologico strato adiposo, con conseguente svuotamento
Gli effetti del sole dopo 28 anni alla guida di un camion (fotografia pubblicata sul New England Journal of Medicine)

Come puoi vedere dall’immagine pubblicata sulla rivista scientifica New England Journal of Medicine, nel caso del paziente la reiterata esposizione alle radiazioni solari (raggi UVA) del suo lato sinistro del viso per 28 anni a bordo del suo camion ha causato un ispessimento graduale della pelle e l’aumento delle rughe.

Ricapitolando, quindi, i principali segni dell’invecchiamento cutaneo sono:

  • pelle secca, disidratata e screpolata
  • pelle poco tonica ed elastica
  • rughe superficiali e profonde
  • smagliature
  • macchie cutanee
  • teleangectasie o couperose

Quali rimedi per contrastare l’invecchiamento cutaneo del viso?

È proprio dalla conoscenza delle cause e dei fattori che determinano e accelerano l’invecchiamento cutaneo che è possibile iniziare a prendersi cura della propria pelle.

I principali rimedi contro l’invecchiamento cutaneo sono:

Cosmetici: creme idratanti, sieri e solari

Grazie ai prodotti cosmetici è possibile aiutare la cute a contrastare gli inestetismi dell’epidermide in modo naturale. Il termine cosmetico indica qualsiasi prodotto (creme, gel, lozioni, sieri) utilizzato per curare, conservare o accrescere la salute e la bellezza della pelle, del corpo e del viso.

I prodotti cosmetici sono solitamente costituiti da quelle sostanze che progressivamente si degradano con l’invecchiamento cutaneo. 

Esistono infatti creme a base di:

  • acido ialuronico
  • collagene
  • elastina
  • vitamina E
  • vitamina C

La prima funzione, però, che deve avere una crema è la funzione idratante.

Le cellule di tutto il corpo sono principalmente costituite da acqua, il nostro corpo è formato infatti per l 70% da acqua: è importante quindi mantenere un adeguato apporto di acqua sia dall’interno, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno (anche 2,5 o 3 litri in caso di allenamento fitness), sia dall’esterno grazie all’applicazione di creme idratanti.

La crema idratante è in grado di formare un sottile strato impermeabile sulla cute, che impedisce all’acqua di evaporare, rendendola idratata, liscia e luminosa.

Non dimenticare mai di applicare la protezione solare: ti aiuterà a prevenire il fotoinvecchiamento, le macchie cutanee e i tumori della pelle. Fai attenzione al tipo di crema solare che applichi: deve proteggere dai raggi UVB (con SPF30 o SPF50), ma soprattutto dai raggi UVA (sul flacone della crema deve essere riportato il simbolo UVA cerchiato.

Alimentazione e integratori

Agire dall’interno, prima che dall’esterno. Il modo migliore per farlo è avere uno stile di vita sano, partendo da un’alimentazione corretta ed equilibrata.

Allo scopo di contrastare i segni del tempo, del sole e dell’inquinamento, è utile programmare una dieta personalizzata basata sull’assunzione di alimenti antiossidanti e la riduzione di un eccessivo consumo di sale e di zuccheri.

Anche i cibi con azione antinfiammatoria sono alla base di una dieta sana: limone, olio d’oliva, arance, zenzero, curcuma, mandorle, noci.

Per stimolare ulteriormente la produzione di acido ialuronico e collagene, è possibile aggiungere al proprio piano alimentare gli integratori di Vitamina A, C, D ed E: ti aiuteranno ad aumentare anche le tue difese immunitarie.

Non ti affidare mai, però, alle diete fai-da-te o a quelle sperimentate dall’amica dell'amica. Affidati a personale sanitario specializzato in alimentazione e nutrizione, come il nostro team di nutrizionisti (link pagina staff Tiziana), che saprà ascoltarti e aiutarti nella programmazione di un piano alimentare personalizzato sui tuoi bisogni e obiettivi.

Trattamenti di medicina estetica non-invasiva

Oltre ai rimedi naturali, è possibile affidarsi alle mani di specialisti in trattamenti di medicina estetica non-invasiva e fisioterapia dermato-funzionale.

Esistono diversi trattamenti estetici che permettono di prevenire e di contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo del viso. Nel nostri centri Fisio Salute troverai:

La radiofrequenza viso

La Radiofrequenza è una metodica di trattamento non invasiva che contrasta i segni dell’invecchiamento cutaneo per ottenere un miglioramento della struttura, della consistenza e quindi della qualità della pelle di viso e corpo.

Questo strumento utilizza energia elettrica oscillante per stimolare il metabolismo cellulare e il movimento tra le molecole con conseguente produzione di calore all’interno degli strati della tua pelle.

Il calore prodotto entra in contatto con acqua e cellule adipose nel derma e negli strati sottocutanei producendo delle modificazioni nella struttura del tessuto cutaneo. 

Queste modifiche permettono di rimodellare il tessuto migliorandone la consistenza e l’aspetto.

La Tecarterapia sfrutta la radiofrequenza per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo

Il linfodrenaggio manuale al viso

Il linfodrenaggio o Drenaggio Linfatico Manuale (DLM) è una particolare tecnica di massaggio ideata negli anni 30 dai coniugi Vodder.

Il linfodrenaggio manuale agisce principalmente sul sistema linfatico; è un massaggio che favorisce il drenaggio dei fluidi linfatici attraverso movimenti lenti, leggeri e ripetuti più volte per adattarsi al movimento della linfa. Le tecniche manuali effettuate dall’operatore hanno lo scopo di facilitare il deflusso dei liquidi organici che ristagnano nei tessuti.

Il Drenaggio Linfatico Manuale (DLM) è una particolare tecnica di massaggio ideata negli anni 30 dai coniugi Vodder

Ginnastica facciale

Infine, l’ultimo rimedio che ti propongo in questo articolo per contrastare i segni dell’invecchiamento è la ginnastica facciale.

Uno studio scientifico pubblicato sulla rivista Jama Dermatology dimostra come dopo 20 settimane di ginnastica facciale giornaliera, i muscoli del viso diventano più tonici e sodi, rendendo le guance più piene e sostenute, ringiovanendo il viso di ben 3 anni.

La ginnastica facciale è semplicemente un insieme di esercizi anti-age da eseguire tutti i giorni davanti allo specchio, per tonificare i muscoli del volto, attenuare le rughe del volto e prevenire il rilassamento cutaneo.

Ecco alcuni esercizi di ginnastica facciale. Eseguili tutti i giorni, ripetendo ogni esercizio 10 volte e tenendo la posizione per 20 secondi. 

Sollevare le palpebre cadenti: alza con forza le sopracciglia senza aggrottare la fronte
Attenuare le rughe naso-labiali: gonfia le guance come un palloncino, poi rilassa
Sollevare gli zigomi: sorridi lasciando intravedere i tuoi denti
Ridurre il doppio mento: appoggia i gomiti su un tavolo e porta i pugni chiusi sotto il mento. Prova ad aprire la bocca. La mascella deve lottare contro la forza dei pugni. 

Conclusioni sull'invecchiamento cutaneo

Avrai capito, grazie a questo articolo, che l’elisir della giovinezza non esiste. Anzi, dobbiamo invece darci da fare e iniziare a partire dai 25-30 anni a prenderci cura della nostra pelle.

Si perché, come abbiamo detto, è proprio quella l’età in cui la cute inizia quel processo fisiologico e naturale chiamato: invecchiamento cutaneo.

L’invecchiamento cutaneo è un processo di degenerazione del tessuto cutaneo, provocato all'inesorabile passare del tempo, dalla predisposizione genetica e i cambiamenti ormonali; può anche essere accelerato da fattori ambientali come ad esempio l’esposizione dei raggi solari UVA, l’inquinamento atmosferico, lo smog, il fumo di sigaretta e uno scorretto stile di vita.

Ma nulla è perduto! Devi agire alla svelta: grazie all'applicazione di prodotti cosmetici, a trattamenti di medicina estetica non-invasiva e fisioterapia dermato-funzionale, a un’alimentazione sana ed equilibrata è possibile prevenire e rallentare i segni dell’invecchiamento precoce.

Non ti resta che fare una Prima Valutazione di Fisio-Estetica presso i nostri centri Fisio Salute, dove ti aspettano terapiste specializzate in fisioterapia dermato-funzionale ed estetica che sapranno ascoltare il tuo problema e strutturare il programma di trattamento migliore per Te.

Bibliografia

Federica Chiarion

Sei interessato a questo servizio?

Scrivici o chiamaci per informazioni

Contattaci