La fisioterapia per la distorsione di caviglia

La fisioterapia alla caviglia dopo una distorsione deve iniziare il prima possibile dal trauma per garantire una guarigione completa dell’articolazione. In questo articolo parliamo di come gestire al meglio questo tipo di infortunio.

4/15/2022
Fisioterapia
Daniele Matarozzo

La fisioterapia per la distorsione alla caviglia

La fisioterapia alla caviglia dopo una distorsione è il percorso di riabilitazione ideale e deve iniziare subito dopo l’evento traumatico per ottenere una guarigione completa dell’articolazione. Quando il trauma è lieve, si è soliti pensare che in breve tutto si risolverà senza bisogno di particolari cure.

In realtà non basta un po’ di riposo e stringere i denti, perché nella maggior parte dei casi i tessuti lesi non si riparano nella maniera corretta e il rischio di ripetere la distorsione, con conseguenze più gravi, è elevato.

Se ti trovi a dover affrontare una distorsione, nei giorni immediatamente successivi all’infortunio i segni/sintomi sono:

  • dolore localizzato intorno alla caviglia:
  • alla palpazione
  • al movimento
  • al carico sulla struttura
  • gonfiore nella regione dei malleoli
  • difficoltà nel movimento di alzare o abbassare la punta del piede
  • tumefazione o ecchimosi (livido) che nelle distorsioni più gravi può estendersi dai malleoli fino alle dita del piede

Per lenire il dolore e favorire la guarigione della caviglia è di fondamentale importanza:

  • Usare le stampelle
  • Utilizzare il ghiaccio
  • Sollevare la gamba
  • Non utilizzare antinfiammatori.
  • Contattare subito il fisioterapista

Cosa fare per risolvere velocemente la distorsione di caviglia

Esistono degli accorgimenti che sono facilmente memorizzabili perché contenuti in due parole che formano un acronimo.

Questo acronimo è stato pensato da fisioterapisti specializzati per indirizzare il percorso riabilitativo lungo la via più sicura e breve al fine di curare la caviglia che ha subìto un trauma distorsivo.

L’acronimo è contenuto nelle parole PEACE and LOVE:

P.E.A.C.E.

  • P sta per PROTECTION o PROTEZIONE, usa le stampelle nel caso in cui non ti sentissi in grado di mettere il peso sulla gamba.
  • E sta per ELEVATION o ELEVAZIONE, solleva la gamba per favorire la decongestione dei tessuti del piede
  • A sta per AVOID ANTI-INFLAMMATORIES o NON PRENDERE ANTINFIAMMATORI, evita di bloccare il naturale processo di risposta acuta ai traumi
  • C sta per COMPRESSION o COMPRESSIONE, puoi bendare la caviglia con un bendaggio compressivo che permetterà al piede di non gonfiarsi in maniera eccessiva
  • E sta per EDUCATION , devi sapere che il tuo corpo sa come guarire, deve solo essere agevolato nel Evita di utilizzare farmaci e inizia subito ad eseguire esercizi appropriati perché il movimento è la cosa di cui la tua caviglia ha bisogno per recuperare la sua mobilità

& … L.O.V.E.

  • L sta per LOAD o CARICO. Il dolore deve farti da guida, con il diminuire del l’intensità potrà aumentare gradualmente e progressivamente il carico sulla caviglia permettendo il ritorno alle attività quotidiane
  • O sta per OTTIMISMO. Essere positivo ti mette nelle condizioni ottimali per affrontare nel migliore dei modi la fisioterapia alla caviglia dopo la distorsione
  • V sta per VASCULARISATION o VASCOLARIZZAZIONE. Sul consiglio del fisioterapista scegli un’attività cardiovascolare che non accentui il dolore (cyclette, vogatore, …) e che ti permetta di aumentare il flusso sanguigno per favorire la guarigione dei tessuti
  • E sta per EXERCISE o ESERCIZIO. Ultima parola ma forse la più importante. Fai esercizi graduali per recuperare mobilità, forza ed equilibrio.

La slogatura di caviglia e la guarigione

Dopo averti fornito delle indicazioni generali su come gestire in autonomia i giorni successivi a una storta alla caviglia, ti spiegherò perchè le azioni che ti ho indicato e la riabilitazione sono di fondamentale importanza.

La distorsione di caviglia è un trauma dovuto ad un movimento improvviso ed eccessivo dell’articolazione che causa l’allungamento o la rottura dei tessuti intorno ad essa.

Il trauma distorsivo interessa in maniera più o meno grave varie strutture di piede, caviglia e gamba. Solitamente sono i legamenti interni o esterni tra piede e caviglia a subire i danni maggiori.

Proprio perché i legamenti sono le strutture che permettono alla caviglia di essere solida nei movimenti e salda quando si cammina su superfici instabili è importante favorire e ottenere il massimo dalla riparazione dei tessuti per evitare in futuro di incorrere nello stesso infortunio.

Essendo la distorsione di caviglia uno dei traumi più comuni al piede e il ruolo dei legamenti così importante, favorire e ottenere il massimo dalla riparazione dei tessuti ti permetterà di non ripetere altre volte lo stesso infortunio.

Le 3 fasi e i tempi di recupero della distorsione di caviglia

E’ impossibile stabilire con precisione i tempi necessari per dichiarare una caviglia guarita da un trauma distorsivo.

Basandoci sui tempi di guarigione del tessuto legamentoso, possiamo asserire che il periodo può essere compreso tra i 15 e i 90 giorni a seconda della gravità della lesione e dalle capacità riparative del nostro corpo.

Pertanto è preferibile seguire una fisioterapia specifica per la caviglia dopo una distorsione che sia  personalizzata, suddivisa in 3 fasi e basata su obiettivi precisi.

Fase Acuta

Obiettivo di questa fase è la riduzione del dolore, del gonfiore e l’eventuale abbandono delle stampelle.

Può avere una durata da 5 giorni a 10 giorni, ma si tratta di tempi medi che possono variare in base all’entità dell’infortunio.

Ti ho già spiegato in parte ciò che puoi fare in autonomia in questa fase però ricordati PEACE & LOVE e inizia la riabilitazione.

Il fisioterapista che ti accoglierà in studio dopo l’infortunio, valuterà lo stato infiammatorio e funzionale.

In base all’entità del:

  • dolore
  • gonfiore
  • rossore
  • calore
  • mobilità della caviglia

imposterà un programma personalizzato che si avvarrà di tecniche manuali e di esercizio che rispettino lo stato dei tessuti:

  • linfodrenaggio
  • mobilizzazioni in direzione di movimento sicure
  • idrokinesiterapia
  • terapie strumentali (come la TECAR) che saranno complementari alle tecniche sopra citate

Tutte le tecniche hanno lo scopo di ridurre l’infiammazione, predisponendo i tessuti ad una guarigione controllata e ordinata.

Infatti, una delle conseguenze di una gestione inadeguata della fase acuta è la formazione di tessuto cicatriziale in eccesso nella zona dei malleoli e la caviglia si presenterà:

  • gonfia esteticamente
  • debole strutturalmente

Fase Sub-acuta o Riabilitativa

E’ la fase più importante per il recupero della funzionalità e della stabilità del piede dopo una distorsione di caviglia.

Gli obiettivi principali sono quelli legati al recupero completo:

  • del movimento
  • della forza della gamba
  • della coordinazione
  • dell’equilibrio (propriocezione)

Nei nostri centri di riabilitazione Fisio Salute il fisioterapista utilizzerà:

  • tecniche manuali per muovere il piede e la caviglia
  • esercizi di rinforzo specifico che progressivamente ti permetteranno di sviluppare la forza in tutta la gamba
  • esercizi aerobici
  • tecniche di esercizio per l’equilibrio (ginnastica propriocettiva) attraverso l’uso di strumenti che simuleranno diverse superfici instabili
  • programma di esercizi da svolgere in autonomia per ottimizzare il lavoro svolto durante le sedute riabilitative

Fase di ritorno alle normali attività fisiche e sportive

L’ultima fase del tuo percorso di recupero da una distorsione di caviglia è incentrata sulla prevenzione delle recidive e, se sei un atleta, sul ritorno in campo.

Il traguardo finale è il recupero della forza e della stabilità nei gesti che richiedono sforzi intensi e complessi per la caviglia.

La fisioterapia verrà svolta principalmente in una palestra attrezzata per la riabilitazione ed il fisioterapista strutturerà una serie di esercizi per massimizzare la resistenza e la stabilità della caviglia.

La prevenzione durante le fase di ritorno alle normali attività fisiche

Oltre a riabilitare la caviglia a sostenere sforzi elevati, questa fase è importante per la prevenzione.

Grazie all’esecuzione di esercizi sempre più complessi per il corpo, questo periodo sarà utile per

  • risolvere problematiche posturali
  • disfunzioni che altri infortuni hanno creato

che potrebbero influenzare negativamente il rischio di nuove slogature alla caviglia.

Il fisioterapista esperto è in grado di cogliere tutte quelle disfunzioni del movimento che potrebbero costituire un fattore di rischio per una recidiva di slogatura alla caviglia.

Conclusioni sul recupero da distorsione di caviglia

Dopo un’attenta valutazione della dinamica dell’infortunio e dello stato infiammatorio e funzionale della tua caviglia, i fisioterapisti di Fisio Salute elaboreranno una fisioterapia personalizzata dopo una distorsione.

Seguendo e rispettando i tempi di guarigione dei tessuti, il programma riabilitativo e di prevenzione che avremo strutturato ti permetterà di recuperare completamente la stabilità della caviglia.

Bibliografia

  1. Treatment and prevention of acute and recurrent ankle sprain: an overview of systematic reviews with meta-analysis.
    Doherty C, Bleakley C, Delahunt E, Holden S.
  2. Proprioceptive Training for the Prevention of Ankle Sprains: An Evidence-Based Review.
    Rivera MJ, Winkelmann ZK, Powden CJ, Games KE.
  3. Prognostic factors for recovery following acute lateral ankle ligament sprain: a systematic review.
    Thompson JY, Byrne C, Williams MA, Keene DJ, Schlussel MM, Lamb SE
  4. Ankle Sprains: Evaluation, Rehabilitation, and Prevention.
    Chen ET, Borg-Stein J, McInnis KC.
  5. Rehabilitation Exercises Reduce Reinjury Post Ankle Sprain, But the Content and Parameters of an Optimal Exercise Program Have Yet to Be Established: A Systematic Review and Meta-analysis.
    Bleakley CM, Taylor JB, Dischiavi SL, Doherty C, Delahunt E.

Daniele Matarozzo

Fisioterapista dal 2007, specializzato in Terapia Manuale e Manipolativa e in Fisioterapia per lo Sport. Dal 2015 al 2021 sono stato il fisioterapista della Nazionale Italiana di Pallavolo. Dal 2017 ho dato vita al Gruppo Fisio Salute, di cui sono co-titolare.

Sei interessato a questo servizio?

Scrivici o chiamaci per informazioni

Contattaci