La fisioterapia per la sciatica

Hai un dolore che è nato nella parte bassa della schiena e si è spostato velocemente lungo la parte posteriore della coscia? Potrebbe essere il problema della sciatica. In questo articolo, ti aiuterò a conoscere quali sono le cause scatenanti e i sintomi di questo problema, facendoti scoprire cosa può fare la fisioterapia per la sciatica.

4/15/2022
Fisioterapia
Dario Terzaghi

Fisioterapia per la sciatica: cosa fare e come si cura

La fisioterapia per la sciatica è un percorso riabilitativo che viene intrapreso da chi soffre di un’infiammazione del nervo sciatico.

Frequentemente la sciatica si manifesta con dolore acuto che irradiandosi dalla zona lombosacrale, si estende verso il gluteo, percorre la parte posteriore della gamba e può raggiungere il piede. In genere il dolore interessa una sola metà del corpo, ma vi sono casi in cui il disturbo interessa entrambi gli arti.

Il fenomeno doloroso può essere accompagnato da altri sintomi quali formicolio, intorpidimento, perdita di forza dei muscoli della gamba che possono persistere anche per tempi lunghi, anche 12 mesi, a seconda della gravità dei fattori che l’hanno determinata.

Solitamente la sciatica ha una risoluzione completa.

Nella maggior parte dei casi per diagnosticare precocemente questo disturbo sono sufficienti:

  • un’accurata raccolta anamnestica (storia dei sintomi)
  • un esame fisico volto a valutare le funzioni neuromotorie

La fisioterapia, in questi casi, è un percorso consigliato, talvolta quasi obbligato per chi si trova a dover affrontare questa situazione dolorosa.

fisioterapia nervo sciatico
La fisioterapia per la sciatica ti permetterà di risolvere questo fastidioso problema

In questo articolo, ti aiuterò a conoscere quali sono le cause scatenanti e i sintomi della sciatica.

Inoltre, ti spiegherò perché la fisioterapia per la sciatica è utile quando si vuole:

  • trattare i sintomi causati dall’infiammazione del nervo sciatico
  • risolvere la causa dello stato infiammatorio
  • evitare eventuali ricadute.

Cos'è la sciatica e chi ne soffre

Comunemente si utilizza il termine sciatica ma la denominazione più corretta è sciatalgia, parola che fa riferimento al nervo sciatico e al dolore.

La sciatalgia è infatti una condizione medica causata da un’infiammazione del nervo sciatico, il nervo più grande e più lungo del corpo umano che si origina nella parte bassa della colonna lombare (L4 – S3), percorre tutta la gamba e raggiunge il piede.

È una struttura del sistema nervoso che ha più funzioni:

  • Controlla i muscoli degli arti inferiori
  • Controlla la sensibilità nelle aree della gamba che innerva

Le cause della sciatica

Le disfunzioni del nervo sciatico sono dovute frequentemente all’infiammazione e alla compressione con effetti irritativi dello stesso nervo sciatico oppure delle sue radici (i rami che uscendo dalla colonna spinale si uniscono per formare la struttura nervosa)

Le principali cause di irritazione del nervo sono:

  • ernia del disco: circa il 90% delle sciatalgie sono dovute alla pressione che il disco, fuoriuscito dai sui margini, esercita sulla radice del nervo
  • discopatia: alterazione del disco intervertebrale posto tra due vertebre
  • spondilartrosi: condizione dovuta all’invecchiamento delle vertebre
  • spondilolistesi: scivolamento di una vertebra sull’altra
  • stenosi: restringimento di:
  • canale vertebrale ovvero del tunnel che ospita il midollo spinale
  • dei formani ovvero zone del passaggio delle radici nervose
  • sindrome del piriforme: compressione che il muscolo piriforme, situato nella regione del gluteo, esercita sul nervo sciatico

Le cause meno frequenti sono quelle traumatiche dovute a

  • cadute
  • interventi chirurgici, talvolta vengono lese involontariamente parti della struttura nervosa
Una delle cause meno frequenti è la situazione traumatica

I sintomi della sciatica

I sintomi più frequenti in chi soffre di sciatica sono:

  • dolore (il sintomo più frequente) di solito in corrispondenza della parte bassa della schiena, del gluteo, della parte posteriore della coscia e della gamba, del piede
  • alterazione della forza della gamba che crea sensazione di debolezza
  • alterazione della sensibilità con conseguente formicolio e/o intorpidimento

Tutte queste alterazioni posso portare a

  • Zoppia durante il cammino
  • Perdita della sensibilità in aree della gamba innervate dal nervo sciatico
  • Debolezza di alcuni muscoli dell’arto inferiore

I sintomi più gravi comportano:

  • sintomi che peggiorano costantemente
  • debolezza grave della gamba
  • perdità di sensibilità di aree estese della gamba
  • segni di incontinenza vescicale

In presenza di uno o più di questi sintomi importanti è consigliata una visita medica specialistica con urgenza.

I fattori di rischio per la sciatica

I fattori di rischio sono:

  • lavoro fisicamente pesante e movimenti ripetitivi
  • obesità
  • diabete
  • artrosi alla colonna vertebrale
  • età avanzata
  • sedentarietà

Quali sono i rimedi per la sciatica

Nei nostri centri di riabilitazione i trattamenti usati nella fisioterapia per la sciatica variano a seconda delle cause scatenanti e della gravità dei sintomi.

  • Nei quadri di sciatalgia lieve, ossia quando si è in presenza solo del dolore alla gamba destra o del dolore alla gamba sinistra, sono raccomandati:
  • riposo fino alla risoluzione completa dei sintomi, solitamente è sufficiente una decina di giorni
  • correzione posturale ricorrendo alla fisioterapia della sciatica che spesso si rivela risolutiva.

Nei quadri più gravi quando, oltre al sintomo doloroso, c’è un’alterazione della sensibilità o della forza, il trattamento prevede:

  • riposo
  • fisioterapia specifica per la sciatica con tecniche manuali, strumentali ed esercizi
  • correzione posturale
  • trattamento farmacologico su indicazione del medico
  • Solo in presenza di quadri clinici estremi, dovuti alle cause più gravi e con sintomi che non trovano miglioramento con i trattamenti sopra indicati, sulla base di esami diagnostici più approfonditi e su parere di un medico specialista, può essere necessaria una terapia chirurgica.

In cosa consiste la fisioterapia per la sciatalgia

La fisioterapia utilizzata per aiutarti a risolvere la sciatalgia prevede un programma riabilitativo che varia a seconda dei sintomi e dello stadio dell’infiammazione.

Durante il primo incontro di valutazione, il fisioterapista raccoglierà informazioni sulla tua storia clinica recente e passata, poi procederà ad un esame fisico obiettivo indagando la postura, i movimenti e la forza delle strutture muscolo-scheletriche.

Successivamente, sulla base dei dati raccolti, potrai iniziare un percorso riabilitativo specifico e personalizzato.

La cura farmacologica

Il medico che ti fa diagnosi di sciatalgia, a seconda della gravità, potrebbe prescriverti una terapia farmacologica per alleviare i sintomi.

I farmaci comunemente prescritti sono:

  • antinfiammatori del tipo FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei), rappresentano la classe più somministrata. I FANS di solito prescritti sono:
  • ibuprofene
  • diclofenac
  • acido aceti-salicidico
  • antinfiammatori corticosteroidei, utilizzati meno frequentemente e solo nei casi più gravi da somministrare con infiltrazione. Fanno parte di questa categoria:
  • prednisone
  • metilprednisolone
  • miorilassanti per indurre un rilassamento degli spasmi muscolari
  • anticonvulsionanti e antidepressivi

Nel caso in cui dovessi soffrire dei sintomi della sciatalgia, rivolgiti al tuo medico di riferimento prima di assumere qualsiasi medicinale: i farmaci possono interagire tra di loro e avere effetti collaterali anche gravi.

La prevenzione per la sciatica o sciatalgia

Per prevenire la comparsa o la recidiva della sciatalgia, devi seguire alcune indicazioni che ti permettono di mantenere in salute i muscoli e le strutture dello scheletro:

  • fai attività fisica regolarmente. Infatti, ricordati che uno dei maggiori fattori di rischio è la sedentarietà.
  • mantieni uno stile di vita attivo. Potrebbero bastare una passeggiata 2/3 volte a settimana, salire le scale anziché utilizzare l’ascensore
  • correggi i movimenti mentre sollevi pesi: il fisioterapista durante il percorso riabilitativo ti darà consigli per gestire al meglio il tuo corpo e i tuoi muscoli durante l’attività fisica e lavorativa.
  • migliora la tua postura eseguendo gli esercizi specifici che ti verranno consigliati durante la riabilitazione: la cattiva postura assunta per molto tempo potrà essere corretta e permetterà alle strutture del tuo corpo di non sovraccaricarsi.

Conclusioni sulla fisioterapia per la sciatica

Nella maggior parte dei casi la sciatica è una condizione che ha una prognosi favorevole, cioè una risoluzione completa dei sintomi, ma circa il 20/30% delle persone che ne hanno sofferto e che non hanno seguito un percorso di fisioterapia per la sciatica  adeguato, sono tornati ad avere riacutizzazioni a distanza di uno o due anni.

Affidati alla valutazione e alla riabilitazione dei fisioterapisti di Fisio Salute che grazie alle loro conoscenze di tecniche manuali ed esercizio e all’esperienza clinica, predisponendo un percorso terapeutico personalizzato ti aiuteranno a risolvere la sciatalgia per tornare a svolgere le attività della vita quotidiana.

Bibliografia

  1. Sciatica.
    AH Ropper e RD Zafonte.
  2. Diagnostic value of history and physical examination in patients suspected of sciatica due to disc herniation: a systematic review.
    Vroomen PCAJ, Krom MCTFM de, Knottnerus JA.
  3. Diagnosis and treatment of sciatica.
    B W Koes, M W Van Tulder e W C Peul.
  4. Natural history of radiculopathy.
    E Casey.
  5. Treatment of Acute Sciatica.
    Tsvetio Markova,
  6. Bed rest for acute low-back pain and sciatica.
    KB Hagen, Hilde, G, Jamtvedt, G e Winnem.
  7. Drugs for relief of pain in patients with sciatica: systematic review and meta-analysis.
    Z Pinto, Maher, CG, Ferreira, ML, Ferreira, PH, Hancock, M, Oliveira, VC, McLachlan, AJ e Koes.

Dario Terzaghi

Sei interessato a questo servizio?

Scrivici o chiamaci per informazioni

Contattaci