Pierluigi Dipinto

Fisioterapista, OMPT
Ciao, sono il Dott. Pierluigi Dipinto, sono un Dottore in Fisioterapia ed aiuto le persone a recuperare e migliorare la propria condizione di Salute attraverso un approccio multimodale che coniuga professionalità, empatia, condivisione al fine di raggiungere un obiettivo significativo per la persona.

Mi sono laureato nel 2009 all’Università degli Studi dell’Insubria a Varese ed ho iniziato da subito a lavorare come libero professionista.

Formazione

Ho partecipato a svariati e numerosi corsi di formazione e aggiornamento, prevalentemente nel campo della terapia manuale, dell’esercizio terapeutico e della gestione del dolore.

Ho perseguito (tra Gennaio 2018 ed Ottobre 2019) il Master in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici di Savona, il quale mi ha permesso di avere un quadro d’insieme più completo ed aggiornato sulle migliori modalità di gestione dei disturbi muscolo-scheletrici, che rappresentano il mio campo prevalente di lavoro. 

Le più frequenti  patologie che tratto sono sicuramente lombalgia, cervicalgia, colpo di frusta e dolore alla spalla. Nella mia quotidianità lavorativa mi capita di lavorare anche con molti altri tipi di disturbi, come tendiniti, infortuni muscolari, pazienti con decondizionamento fisico (o che richiedono un mantenimento costante della capacità di carico e delle autonomie), radicolopatie (es. sciatalgia). 

Mi occupo altresì di recuperi post-intervento, come in seguito ad operazioni che portano ad impianti protesici (anca, ginocchio) o ricostruzione di legamenti (es. crociato anteriore).

Un altro tipo di intervento che mi viene richiesto spesso dai pazienti è il massaggio sportivo/decontratturante. 

Negli anni mi sono affiancato come figura di riferimento per la prevenzione e la gestione degli infortuni in diverse squadre di calcio (a livello dilettantistico) e scuole di ballo.

La mia storia

Una volta laureato nel 2009 all'Università dell'Insubria di Varese, ho iniziato subito la mia carriera lavorativa presso un Centro Diurno Integrato nel quale lavoravo tutte le mattine. Dopo qualche mese ho cominciato a lavorare anche per una azienda con la quale mi occupavo di riabilitazione domiciliare tramite ADI. 

All’interno del centro diurno ho imparato a lavorare meglio in equipe, essendo a contatto quotidiano con altre figure quali Responsabile di struttura, Medico, Infermiere, personale ASA, etc…, nonchè a redigere report aggiornati sui pazienti che venivano controllati dall’ASL (mi occupavo principalmente io dei Piani Assistenziali Individuali, che descrivevano a 360° la condizione clinica di un paziente).

Il lavoro domiciliare tramite ADI mi ha invece permesso di sviluppare una miglior competenza organizzativa, sia dal punto di vista temporale e logistico, sia dal punto di vista pratico del lavoro (è ben differente lavorare presso una struttura o lavorare e imparare a sfruttare al meglio spazi e materiali presso una abitazione).

Negli anni ho poi intrapreso diversi altri tipi di collaborazione, con l’intento di imparare da nuove realtà lavorative. Ho lavorato per 3 anni presso una RSA, per un anno in un centro polispecialistico e nel tempo ho imparato a conoscere quale fosse il mio campo di lavoro che preferivo e nel quale davo davvero il meglio di me, quel campo sul quale avrei voluto appoggiare a pieno la mia carriera lavorativa una volta maturata la necessaria esperienza. 

Anche sulla base dei molteplici corsi di aggiornamento sul dolore e sulla gestione dei problemi muscolo-scheletrici cui ho partecipato, che mi hanno permesso di ampliare notevolmente le conoscenze sull’argomento, conoscenze poi perfezionate dal conseguimento del Master in Riabilitazione dei Disordini Muscolo-Scheletrici dell’Università di Genova, ho deciso di dedicarmi a pieno a questo tipo di settore della Fisioterapia.

Posso ritenermi assolutamente fortunato e soddisfatto di collaborare presso una struttura che mi permette di lavorare in questo settore con molta autonomia, quale è Fisio Salute Como, anche in considerazione del fatto che il lavoro in equipe (sempre finalizzato al maggior benessere e all’eccellenza offerti al paziente) è davvero motivante e la struttura vive di rinnovamenti costanti.

Amo il lavoro nella palestra riabilitativa, amo il fatto di indirizzare il paziente nella maniera più idonea affinchè possa migliorare la proprie capacità funzionali e riprendere a pieno le proprie attività.

Ho lavorato pure presso la palestra riabilitativa della sede di Manualmente, a Varese, collaborando con il titolare (che è anche un formatore per Corsi di aggiornamento e docente al Master di Bologna) e la moglie, i quali mi hanno insegnato tantissimo sull’Esercizio Terapeutico.

Un aspetto di cui vado molto orgoglioso è il fatto di aver partecipato in veste di relatore della sezione Young al XVII Congresso Nazionale organizzato dal GTM a Bologna (Novembre 2019); continuo inoltre a prendere parte a Congressi Nazionali e Simposi Internazionali, nonché a seguire costantemente Corsi di aggiornamento sulla Fisioterapia Muscolo-Scheletrica.

Il mio approccio al Paziente

Gli anni di lavoro e l’esperienza maturata sul campo mi hanno portato a creare un tipo di approccio al paziente che si avvale di 3 aspetti fondamentali, l’ascolto, la competenza specifica e la condivisione. In altre parole, innanzitutto va ascoltato e compreso il problema, nonché il bisogno del paziente. In seguito va condiviso con la persona un piano di trattamento che sia il più vicino possibile alle preferenze ed aspettative del paziente, e che comprenda anche ciò che le evidenze scientifiche ci indirizzano ad eseguire per quella determinata problematica, in modo da offrire al paziente il miglior percorso possibile.

Ritengo opportuno informare ed educare il paziente nella maniera più dettagliata possibile riguardo alla sua condizione di salute, in modo che sappia precisamente cosa si può fare per un determinato problema ed in quanto tempo si potranno ottenere risultati tangibili e soddisfacenti.

Importantissimo anche il feedback fra le varie sedute di trattamento, in modo da avere sempre chiaro a che punto ci troviamo rispetto agli obiettivi che ci eravamo prefissati. 

Nella maggior parte dei casi tendo ad utilizzare un approccio multimodale, con tecniche e manovre di terapia manuale (fra cui anche le manipolazioni) e la somministrazione dei giusti esercizi terapeutici specificatamente dosati sulle attuali capacità del paziente. 

Ciò che davvero ho imparato e che ricerco nei percorsi terapeutici che condivido con i pazienti è il fatto di render loro parte attiva del percorso, di permetter loro di comprendere meglio come gestire il problema, in modo da prevenire nuovi episodi/recidive, e comunque di mantenere i benefici acquisiti il più a lungo possibile nel tempo.

Corsi di Aggiornamento

Ottobre 2016 – Luglio 2017 “Corso di terapia manuale Concetto Maitland”, 20 giorni di corso per un totale di 160 ore, New Master, Milano, Dott. Robert Valentiny
Anno 2016 “Corso di Sindromi da Disfunzione del Sistema di Movimento”, 8 giorni di corso per un totale di 64 ore, New Master, Milano, Dott.ssa Rosanna Baroni
Anno 2017 “Corso di Neurodinamica Clinica”, 4 giorni di corso per un totale di 132 ore, New Master, Milano, Dott. Alfio Albasini

“Corso di Treatment of Chronic Musculoskeletal Pain”, 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, GTM, Roma, Dott. Jo Nijs
“Corso di Entrapment Neuropathies: Pathophysiology, Assessment and Physiotherapy Management”, 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, NFC, Milano, Dott. Annina Schmidt
“Corso di Effective Management of Muscle Injuries”, 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, New Master, Novazzano, Dott. Phil Glasgow
Anno 2018 “Corso di Allenamento Riabilitativo: Rachide Cervicale e Quadrante Superiore”, 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, Manualmente Formazione in Movimento, Varese, Dott. Simone Scaglioni

“International Headache Symposium: Turning Primary Headache Upside Down”, 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, Manualmente Formazione in Movimento, Milano, Dott. Dean Watson
Gennaio 2018 – Ottobre 2019 Master in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici presso Università di Genova (Campus Universitario di Savona); titolo Tesi di Master: “L’efficacia dell’esercizio terapeutico nella Tendinopatia Achillea e nella Fasciopatia Plantare: una revisione della letteratura”

Anno 2019 “Esercizio terapeutico nella cervicalgia, cefalea e disturbi associati a colpo di frusta”, 3 giorni di corso per un totale di 22 ore, Manualmente Formazione in Movimento, Milano, Dott. Deborah Falla
Anno 2020 “Effetti Placebo, Nocebo e fattori di contest nella pratica clinica” 2 giorni di corso per un totale di 16 ore, Manualmente Formazione in Movimento, Milano, Dott. Giacomo Rossettini, Dott. Fabrizio Benedetti